vegan thailandia

I miei 5 consigli per viaggiare vegan

Viaggiare per il mondo non è mai stato così facile. I voli economici
ora sono molto più facili da trovare, anche i prezzi degli alloggi sono molto più accessibili, e molti paesi in cui i viaggi erano impensabili si sono aperti al turismo.

Per tutti quelli che vogliono viaggiare nel mondo c’è ancora un ostacolo che li lascia titubanti nello scoprire il mondo, la loro dieta. Io stessa ogni volta che partivo avevo il dubbio se sarei riuscita a sopravvivere al digiuno (si scherza) o meno, ed avevo l’idea che viaggiare vegan sarebbe stato difficile, quasi impossibile, al limite di un’impresa eroica.

Per fortuna ho rischiato ed ho capito con l’esperienza che non è così, basta organizzarsi ed essere sereni che tutto andrà per il verso giusto!

Ma oltre al pensiero positivo, che da solo non basta mai, occorre fare attenzione ad alcune cose e prepararsi a quello che si affronterà durante il viaggio.

Ecco i miei consigli per viaggiare vegan nel mondo.

Partiamo dal volo

Quando devi affrontare un lungo volo in aereo è bene non dimenticare di avvisare la compagnia aerea.

Durante il check-in online manifesta le tue esigenze compilando il modulo apposito o scrivendo alla compagnia aerea, e non avere paura di ricordare della tua richiesta del pasto vegan anche quando ti presenterai al banco in aeroporto o appena salita sul volo.

In alternativa puoi sempre portare dei crackers, del cioccolato fondente o delle barrette vegan comprate (o autoprodotte) per sopperire al vuoto nello stomaco ed al viaggio. Per esperienza ti dico che diverse compagnie aeree possono far fronte alle tue esigenze ma la qualità e la varietà dei cibi è davvero scadente, tranne rarissimi casi e se viaggi in business 🙂 (immagino…)

Fai una ricerca su Instagram e Facebook

Con Instagram è possibile cercare tramite un #hashtag qualsiasi argomento che ti interessa, ad esempio se sei diretto a Bali ti basterà cercare #balivegan e troverai tanti spunti ed informazioni utili.

Un altro hashtag da tenere sotto controllo è #vegantravel e #vegantrip.

Anche su Facebook ci sono diversi gruppi vegan in cui ci si scambia consigli sul viaggiare vegan, hotel, ristoranti e tanto altro. Entrare a far parte di queste cerchie di persone ti eviterà un sacco di lavoro e ti darà recensioni affidabili al 100%, sopratutto per quanto riguarda i ristoranti veg. (e non quelli presunti tali) [Viaggiare informati – Vegani- Viaggiatori Vegan]

Impara le frasi più utili e le tradizioni culinarie

Informati bene sugli ingredienti delle ricette tradizionali, anche su quelli insospettabili che ti sembrano vegan al 100%. Si potrebbe sempre nascondere ovunque una salsa di pesce, una piccola aggiuntina di burro, di latte, di uova.

Inoltre una pratica infallibile è quella di segnare in lingua locale tutte le parole fondamentali che riguardano il cibo, ovvero imparare a chiedere un piatto da mangiare che sia senza carne, pesce, uovo e formaggio. E non temere troverai tanta disponibilità e cortesia e non rimarrai con la pancia vuota.

HOTEL (VEGAN?)

Se non sei riuscito a trovare un hotel completamente vegan allora ecco i consigli per rendere piacevole e facile il tuo soggiorno. Avvisa la struttura in cui soggiornerai delle tue esigenze veg, così anche se non sei in pensione completa potrai contare su una bella colazione vegan sostanziosa e non sarai costretto a sospirare davanti ad una tazza di thè e …null’altro! Ormai molti hotel offrono opzioni vegane a colazione e comunque non faranno fatica a farti trovare frutta fresca, cereali e latte vegetale. Mi raccomando solo di non darlo per scontato però perché potresti anche rimanere molto deluso…

Nel caso in cui il tuo alloggio non abbia modo di aiutarti con le tue esigenze vegan, non esitare a chiedere se puoi conservare cibo come ad esempio il latte nel frigo durante il tuo soggiorno.

Ultimo tip: se la tua destinazione è un posto davvero poco vegan friendly ti consiglio di puntare su un alloggio con cucina, ad esempio un airbnb dove potrai consumare i tuoi pasti in casa e conservare cibo in frigo.

APP VIAGGI VEGAN

Se sei in viaggio ti consiglio di scaricare l’app Happy Cow che a me ha letteralmente salvato tanti pranzi e cene, quando stremata da una giornata molto stancante e faticosa sarei tranquillamente andata a dormire senza mangiare per non impiegare troppe energie (già latenti) nella ricerca di un locale decente per un pasto veg-nutriente.

È un app molto comoda con diversi filtri su Vegano, Vegetariano, opzioni vegetariane e con liste di panetterie, alberghi, ristoranti, veg-store, organizzazioni, insomma un vero e proprio tesoro da poter portare sempre con sé.

Per i viaggi in Italia consiglio invece l’app Vegan Maps, anch’essa molto utile e completa, davvero apprezzabili anche le recensioni degli utenti che ti aiutano a scegliere bene dove dirigerti per pranzo / cena.

Ultimo consiglio: continua a seguire il mio blog per scoprire le recensioni di ristoranti ed hotel dove sono stata ed i miei consigli sull’essere vegan in viaggio, qui ad esempio trovi il mio articolo su Barcellona vegan.

E mi raccomando fai buon viaggio, divertiti e prenditi cura del tuo corpo con buon cibo vegan, ma fai sì anche che i viaggi arricchiscano la tua mente e la tua spiritualità, sono e saranno per sempre il tuo patrimonio inestimabile!

Share:

Lascia un commento